Zami e Audre Lorde

Quando siamo nate nel 1996 abbiamo scelto il nome Zami come augurio che il nostro movimento sapesse superare il razzismo e l’indifferenza che nasce dal privilegio di chi è bianca e potesse diventare davvero un movimento di tanti colori.

Zami è una parola caraibica che indica le donne che lavorano insieme come amiche e amanti ed è il titolo dell’autobiografica della poeta e scrittrice africana-americana Audre Lorde (1934-1992)

Zami. Così riscrivo il mio nome Audre Lorde. 2014-ETS

Dai vividi ricordi dell’infanzia a Harlem alle lotte per i diritti civili agli incontri nei bar lesbo-gay degli anni Cinquanta, la prima vita della poeta prende forma intrecciando racconti, sogni e storia con il sostrato mitico di culture afrocaraibiche. Il suo divenire complesso tra lingua e realtà mentre esplora criticamente i confini incerti, contestati e disciplinati tra genere, razza e sessualità, produce un manifesto per una politica dell’erotico di donne che si identificano con le donne. “Zami” si offre come un antefatto autobiografico degli interventi politici, dei saggi e delle poesie prodotti da Lorde durante il suo percorso di attivista guerriera negli anni Settanta e Ottanta.

Sorella Outsider - 2014 - Ed. Il Dito e la luna

Audre Lorde è un’autrice militante che segna la sua epoca e i decenni successivi, impronta l’azione politica di molte donne Nere e non, suscita risvegli di coscienza in chi la legge, travalica e amplia il pensiero femminista.
Lorde è una poeta che fa politica a partire dal linguaggio della poesia, in cui si esprime il sentire profondo, e una filosofa che elabora un pensiero di rara sintesi la cui ricchezza ci ispira ancora oggi e la cui lucidità supera brillantemente la prova del tempo.
In Sorella Outsider Il Dito e La Luna raccoglie tutti i suoi scritti in prosa (trannel’opera narrativa Zami), a suo tempo apparsi negli Stati Uniti nei tre volumiThe Cancer JournalsSister Outsider e A Burst of Light. Il libro è a cura di Margherita Giacobino.

Arcilesbica Zami Milano

E' costituita un'Associazione culturale laica, antifascista, antirazzista, senza scopo di lucro, costituita e diretta esclusivamente da donne, denominata: ARCILESBICA ZAMI con sede a Milano. La durata dell'Associazione è illimitata. L'associazione persegue la finalità di promuovere attività di aggregazione per le donne, e in particolare per le lesbiche, e di dare visibilità, sul piano politico, culturale e dei diritti, alle lesbiche, promuovendone l'affermazione dell'identità e la diffusione della cultura.
Arcilesbica Zami Milano
Arcilesbica Zami Milano3 giorni fa
Buone vacanze d'estate, a chi è già in ferie e a chi ancora no ma tra un po': auguri delle più belle emozioni
Arcilesbica Zami Milano
Arcilesbica Zami Milano4 giorni fa
Lettura molto interessante, anche in ebook:
Penelope alla peste, di Veronica Passeri, con l'introduzione di Giovanna Botteri
La pandemia raccontata dalla donne. Quattordici storie dentro la quarantena. C’è Barbara, anestesista, e il suo grido d’accusa – «C’è troppa gente in giro!» – mentre negli ospedali si muore e mancano i respiratori e i posti letto; c’è Nicole, psicologa, che ascolta i fantasmi degli operatori sanitari a fine turno; Lucia, fisico medico, che guarda la pandemia – e l’Italia – dalla Cina; Rosanna, che festeggia dietro a un vetro i suoi ottantasei anni, ma quando sente una sirena torna bambina, è di nuovo il 1943. E poi c’è Irene, sei anni, la casa dei nonni che sembra “scomparsa” dal pianerottolo e c’è Cinzia, che vede le sue donne partorire sempre più sole.