Frattura scomposta – 15 novembre 2019

Frattura scomposta – 15 novembre 2019

No Comment
Eventi

ArciLesbica Zami contribuisce a Milano Bookcity 2019 con la presentazione del libro “Odissea embrionale“, raccolta di saggi a cura di Laura Corradi.

Con Lidia Cirillo, Cristina Gramolini e Silvia Guerini e con Eleonora Cirant. A cura dell’Associazione ArciLesbica in collaborazione con: Casa delle Associazioni e del Volontariato Municipio 1 e Resistenze al Nanomondo.

Le tecnologie riproduttive rappresentano un’arena di conflitto che attraversa appartenenze politiche e religiose, campi del sapere e movimenti sociali (pensiamo alle fratture nel femminismo e nella galassia Lgbtia Queer). Odissea embrionale è un lavoro frutto di un approccio multidisciplinare con contributi di tipo medico, giuridico, sociologico e scritti politici. La presentazione coinvolgerà alcune delle autrici, dando spazio alle idee diverse e talvolta confliggenti sui principali nodi riguardanti la fecondazione eterologa e la surroga di gravidanza. A cura dell’Associazione ArciLesbica. In collaborazione con: Casa delle Associazioni e del Volontariato Municipio 1 e Associazione Resistenze al Nanomondo.

Ore 19:00 – Casa delle Associazioni – Via Marsala  8 – Milano

Arcilesbica Zami Milano

E' costituita un'Associazione culturale laica, antifascista, antirazzista, senza scopo di lucro, costituita e diretta esclusivamente da donne, denominata: ARCILESBICA ZAMI con sede a Milano. La durata dell'Associazione è illimitata. L'associazione persegue la finalità di promuovere attività di aggregazione per le donne, e in particolare per le lesbiche, e di dare visibilità, sul piano politico, culturale e dei diritti, alle lesbiche, promuovendone l'affermazione dell'identità e la diffusione della cultura.
Arcilesbica Zami Milano
Arcilesbica Zami Milano3 giorni fa
Buone vacanze d'estate, a chi è già in ferie e a chi ancora no ma tra un po': auguri delle più belle emozioni
Arcilesbica Zami Milano
Arcilesbica Zami Milano4 giorni fa
Lettura molto interessante, anche in ebook:
Penelope alla peste, di Veronica Passeri, con l'introduzione di Giovanna Botteri
La pandemia raccontata dalla donne. Quattordici storie dentro la quarantena. C’è Barbara, anestesista, e il suo grido d’accusa – «C’è troppa gente in giro!» – mentre negli ospedali si muore e mancano i respiratori e i posti letto; c’è Nicole, psicologa, che ascolta i fantasmi degli operatori sanitari a fine turno; Lucia, fisico medico, che guarda la pandemia – e l’Italia – dalla Cina; Rosanna, che festeggia dietro a un vetro i suoi ottantasei anni, ma quando sente una sirena torna bambina, è di nuovo il 1943. E poi c’è Irene, sei anni, la casa dei nonni che sembra “scomparsa” dal pianerottolo e c’è Cinzia, che vede le sue donne partorire sempre più sole.